Bilancio

 

Accueil

 

Remonter
Storia
Bilancio
Classificazione Lenke
Busti Corsetti
Tt Ortop Conservat
Disl. Rot.
Physiotherapy


 

L'esame clinico è un elemento fondamentale della sorveglianza delle deviazioni rachidee nel bambino: scoliosi, cifosi, spondilolistesi e lombalgie nell'adulto. Per essere valido, dev’essere effettuato nelle stesse condizioni da tutti i membri del gruppo e ritrascritto possibilmente su una scheda per individuare un peggioramento. Esiste un’ottima correlazione tra la clinica e la radiologia ed un buono bilancio clinico permette di evitare un'irradiazione inutile del bambino.

ESAME IN POSIZIONE VERTICALE

 EQUILIBRIO DEL BACINO

Il bambino è piazzato piedi uniti, i membri inferiori sono tesi senza récurvatum delle ginocchia équibre del bacino è apprezzato in parte posteriore a livello delle creste ileache, essendo lo sguardo dell'esaminatore a livello delle creste ileache.

Si nota il lato più breve: bacino - 10 mm a destra.

In caso di squilibrio, l'esame sarà generalmente effettuato con e senza rialzo del lato più corto.

 

 

 

 EQUILIBRIO DELLA CINTURA SCAPOLARE

Il filo a piombo è piazzato tangente al contorno delle due spalle.

In caso di squilibrio, il filo a piombo è tangente all'acromio della spalla più bassa, mantenuto orizzontale, si nota l'altezza del filo al contorno acromiale della spalla più alta.

Si nota il lato più su: spalla sinistra + 10 mm

 

 

 

 RIFERIMENTI NEL PIANO FRONTALE

- C7 è la spinosa più rilevante a livello della base del collo

- T7 corrisponde alla punta delle scapole

- L3 corrisponde alle creste ileache

- S2 corrisponde al vertice della piega inter glutea

 

 

 ASSE OCCIPITALE

La punta del filo a piombo è piazzata al vertice della piega inter- glutea.

Si misura la distanza della spinosa di C7 al filo a piombo e si nota: asse occipitale deviato di 25 mm verso la destra.

In caso di squilibrio del bacino, si rifarà una misura con un rialzo che riequilibra il bacino.

 

 

 

 MISURA DELLA GIBBOSITA

O prova di flessione anteriore del tronco. È l'elemento fondamentale di valutazione clinica di una scoliose strutturale.

Il bambino mani unite e si tedse in avanti. di 30° per la gibbosità toracica a 60° per la gibbosità lombare. Il filo a piombo è tangente al contorno della gibbosità convessa e si misura mutato il livello al livello della concavità ad una distanza uguale al punto di tangenza convessa rispetto alla linea mediana C7-S2.

(A livello toracico 1 mm di gibbosità corrisponde circa a 1° di angolazione, a livello lombare 1 mm di gibbosità corrisponde circa a 2° di angolazione.) 

 

 

 ARMONIA SAGITTALE

Il filo a piombo è allineato su una linea che unisce:

Tragus,

Acromio,

Trochanter,

Malleole

Occorre fare in modo che il bambino mantenga lo sguardo orizzontale.

 

FRECCIA CERVICALE

Il filo a piombo è messo come per la misura dell'asse occipitale, tangente al vertice della piega inter-glutea ed all'apice della cifosi. Si misura la distanza del filo a piombo alla spinosa di C7.

Il punto di tangenza dorsale è di solito in T6.

La distanza abituale è di 40 mm 

 

 

 

 

FRECCIA LOMBARE

Si misura la distanza del filo a piombo alla cavità della lordosi, di solito L2 la distanza abituale è anche di 40 mm.

La misura della freccia di cifosi si ottiene indirettamente con il demi-somme delle frecce cervicali e lombari, cioè di solito 40 sigg. (1 mm corrisponde circa a 1° di angolazione) 

 

 

 

 

BILANCIO DINAMICO

È effettuato secondo la citazione di Russe e Gerhard.

Nel piano sagittale, l'asse del movimento è una destra che passa per le 2 teste femorali. Gli arti inferiori servono di riferimento verticale, il tronco è concretato da una linea che unisce C7-S2.

Davanti la flessione è di 110°, l'estensione di 40°. si misurerà anche la distanza dita-suolo. 

 

 

 

 

Nel piano frontale, l'asse passa dalla cima della piega inter- glutea e se la misura la pendenza laterale sinistra quindi diritta della linea C7-S2.

Qui circa 40° a sinistra ed a destra.

Si può anche misurare la distanza dita-suolo laterale.

 

 

 

 

 

 

Nel piano orizzontale, si misura la rotazione della cinghia scapolare confronto alla cinghia pelvica a sinistra, quindi a destra.

Le ampiezze sono di solito simmetriche.

 

 

 

 

 

 

ESAME IN FONDO TAVOLA

 Si realizza in questa posizione, o eventualmente in procubito un vero esame programmato del rachide.

ISPEZIONE : pigmentazione delle spinose

PALPAZIONE : piano cutaneo (cellulalgie au palper-rotolare)

piano sottocutaneo: fibromialgie  

piano muscolare: contratture

Le dita in uncino stringendo delicatamente il muscolo multifidus contro la faccia laterale delle spinose.

PERCOSSA : delle spinose

PRESSIONE  delle transverse

SEGNO DELLA CHIAVE al livello dei legamenti inter- spinosi...

 

ESAME IN DECUBITO

Le rotazioni di anche sono apprezzate coscie piegate a 70° e ginocchio piegata a 90°.

Le rotazioni sono di solito simmetriche.

Notiamo a volte importanti asimmetrie con forte limitazione della rotazione interna nelle lombaggini dell'adulto.

Il passo pelvico richiede almeno 20° di rotazione d'anca. Quando non esiste più, il passo pelvico è impossibile ed il sovraccarico del rachide lombare è logico.

Abbiamo descritto un protocollo di riabilitazione specifica in questi casi.

 

 

 

La rigidità sotto pelvica è misurata coscie piegate a 90°, si prova ad estendere la gamba sulla coscia. L'angolo popliteo è l'angolo che fa la gamba rispetto alla verticale quando gli ischio-tibiali limitano l'estensione completa.

È importante comparare questa rigidità con quella del rachide.

 

 

 

 

La rigidità anteriore del psoas è misurata membro inferiore controlaterale bloccato in flessione; si accompagna il membro inferiore teso verso il piano della tavola e si misura la distanza tallone-tavola quando il bacino inizia ad oscillare. 

 

 

 

 

La rigidità dei pettorali è misurata dalla distanza gomito-tavola, essendo il membro superiore esteso in parte posteriore nell'asse del corpo. Questa rigidità può spiegare alcune cifosi con avvolgimento delle spalle. 

 

 

 

ESAME IN PROCUBITO

Si chiede al paziente un'iperestensione del tronco e se lo misura la distanza manubrio-tavola.

È durante questo movimento che si apprezzerà la riduttibilità di una cifosi.

 

..


 

Centro Europeo della Colonna Vertebrale - Lyon -

Questa pagina è stata aggiornata il 20 marzo 2010